.
Annunci online

molotovcocktail
The tale


Diario


6 febbraio 2009

cap.26 A Little Less Conversation

"torna piccola,dai,prometto,non succede più,sì ho bisogno di te e so che sembra una puttanata da dire ma" tuuuu. Ecco IL segnale acustico,dannata segreteria. Si scollegò dal website.
Dieci minuti.
"non importa stronza,mi sono tirato una sega e adesso sono a posto."


tuuuu.
"Non sei proprio un cavaliere sai Dick? Eppure col nome che ti ritrovi dovresti fare un po' meno il galletto."

"Slide? Slide che mi parla di nomi ridicoli?! Slide qui a casa mia dopo che è stato così stupido da far fuori il tedesco, Tyson Cartaio Tyson, Lyndon, Coro Maltese e dio santo sa chi ancora?!? A casa di chi si preoccupa anche se Derrick piscia fuori dalla tazza?!? Fatti un giro stronzo,credi di uccidermi?Figlio di una cagna puttanatu vuoi uccidermi?!? Tu sei uno sfigato,non sei nessuno,non sei dentro,non ne stai fuori,non sai neanche tu chi sei,credo...non sei gesù,non sei elvis,non sei derrick nè tantomeno un altro rotto in culo delle compagnie,non sei delle famiglie,non sei neanche uno degli undici di ocean!!fottiti,merito killer migliori e tra mezz'ora derrick mi aspetta. Credi che non ti troverà solo perchè fino ad ora non si è neanche sprecato a cercarti?Va' via Slide,puzzi di cadavere."

"Stronzo!",il naso di Dick partì senza neanche il tempo di essere salutato. La faccia una maschera di sangue,che defluiva in un ghigno satanico.
"Ti stai facendo del male Slide."

"E tu devi ancora capire che io sono già morto,da prima che Derrick scendesse dai cavallini a dondolo."
La faccia di quel figlio di puttana era pericolosamente convinta di non avere nulla da perdere. Quella faccia riuscì a spaventare Dick. Si stava divertendo a uccidere gli uomini del capo,era un puro divertimento. Capì che aveva deciso di morire,quel pomeriggio. E,di conseguenza,la sua vita non valeva un cazzo. Furono i dieci secondi in cui il cervello di Dick girò di più in tutti i suoi 49 anni di vita. Poi scuro.

Tornando in macchina,Slide non sembrava minimamente preoccupato che il peggio era appena iniziato.




permalink | inviato da MolotovCocktail il 6/2/2009 alle 15:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


14 dicembre 2008

cap.25 Wild Thing live @ Monterey

"Non ci credo...Così gli ha risposto quella troia?!?" -risate- "E lui che cazzo le ha detto?"
"Quel cane? Le fa -Signora, se vuole, quella è la porta-" -risate- "La porta, capisci amico?? Quel figlio di puttana le ha detto che era la porta...da non credere, messicani del cazzo"
Al che Slide replicò "I messicani sono animali, finisce sempre che se non gli insegni a non pisciare fuori  rimani fottuto". Nebbia, Fumo, Scotch, Risate. Troppo per Lyndon, che si aggrappò a Slide sbellicandosi.
Slide sorrise e gli puntò la pistola sotto il tavolo, a premergli le palle: "Lyndon, odio la gente che mi tocca e sai che la gente che odio finsce sempre per sentirsi male. Senza contare che oggi sono nervoso perchè i miei impegni mi hanno fatto saltare la messa"
"Calmo Slide, non lo farò più"
"Mi hai mortificato Lyndon"
"Non succederà più"
"E io odio essere mortificato"
"Mai più, Slide"
"E chi odio, ti ripeto, finisce per farsi male"
"Io non ti odio Slide"
"Anch'io ti voglio bene Lyndon, e in virtù di questo amore reciproco tu mi dirai dov'è Dereck"
"Non posso Slide..."
"Certo che non puoi, come non puoi uscire con tutte le dita da questo...locale...se non mi dirai quello che voglio"
"E sia"

Lyndon era ancora allo stesso motel il Giorno Della Visita di SuperSlide. Il nostro eroe spalancò la porta e puntò l'arma sull'uomo che dormiva, confidando che il casino dei cardini saltati l'avrebbe svegliato.
Niente.
Lo svegliò a sberle.
"Figlio di una puttana, ricordi quello che dicevamo sul mortificarmi? La tua prevedibile idea del cazzo di infilarmi in un buco di culo di vicolo con due pistoleros al posto di Dereck" lanciò un sacco di stoffa in grembo a Lyndon "mi ha mortificato. Speravo mi credessi più furbo". Lyndon aprì il sacco. Oh Oh Oh, due nasi raggrumati di sangue, Merry Christmas. Il Lyndon che afferrò in modo meccanico il nastro lanciato da Slide dovette imbavagliare il Lyndon ammutolito dal terrore che si stava cagando addoso.
Slide gli legò mani e piedi e lo gettò dalla finestra, dritto sul cassonetto. Poi scese in tutta tranquillità con le chiavi della macchina del pezzo di merda, lo caricò e partirono. Arrivati al posto tranquillo, Slide gli tolse il nastro adesivo e cominciò a esplorare il bagagliaio.

"Che cazzo fai??"

Slide cominciò a vuotare la tanichetta di liquido per accendini sui sedili.

"Sai perchè non sei più imbavagliato stronzo? Perchè sono buono. Adesso ti dò fuoco, ma ti lascio soffiare"

Slide cominciò ad allomtanarsi.

"Slide cazzo!!!"

"Soffia amico"


"Poveraccio" commentò l'agente Miller.
"Dimenticatene ragazzo, è sicuramente un regolamento di conti, e finchè i mafiosi si ammazzano da soli, lasciali stare".
Si rivolse al carro attrezzi. "Rimuovete quel catorcio".
Sotto, sull'asfalto, bombola di bianco spray, un rettangolo con dentro un simbolo. $




permalink | inviato da MolotovCocktail il 14/12/2008 alle 12:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa


22 settembre 2008

cap.24 Everybody Knows That You're Insane

"Be be be be benzedrina,voooortex! Puzza,c'è puzza e non si sente,puzza puzza...Amore muoio,muori,morirò d'amore!! Benzedrina,sì,male!!
You spin me right round like a record baby
Partorisco con le regine dell'età della pietra,grazie Josh,questa la dedico io..."

Un cane sbucato dall'inferno,l'unico cane furbo che abbaia contento e morde.

"No no no,così non andiamo amico,non puoi chiamarti Il Cartaio e cagarti sotto con una banalissima roulette...credevi che il cinque contro uno lo riferissi alle seghe??Quanto sarebbe lesta quella tua merdosa manina se fosse per salvarti il culo...mmh...no,spiacente sono etero e tu muori...qusto sì che è un bel colpo per la tua omofobia!!!..eh eh..non sudare cazzo,Cartaio! Non Puoi Su-Da-Re!!Cazzo di un figlio di puttana,non lo capisci che è fottuto fumetto,un cazzo di graphic novel violenta di merda,credi che sia diventato matto come un cavallo per mia volontà??Cazzo,stai calmo!!! eh eh...ha deciso tutto lui,io lo chiamo il braccio...cinque contro uno baby,e la tua puntata è obbligata,merdoso...Stai pensando che la probabilità te l'ha praticamente messo in culo,beh,sei nell'inferno sbagliato amore,lascia me in questa valle di lacrime Cartaio...".
Klunk.
Click.
"No,non sei salvo,è il mio portachiavi,piaciuto lo scherzo??Dai,adesso ti sparo..."
Bang.
"In God We Trust,Cartaio...per tutti gli altri pagamento sull'unghia...saluti anche a te Benjamin Franklin"




permalink | inviato da MolotovCocktail il 22/9/2008 alle 21:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


22 agosto 2008

cap.23 Sweet Home Alabama

Andare,andare,andare,andare fino in fondo all'afa per puzzare veramente da vento,ridin' delle merdose ruote puzzolenti.
Hai quattro sorelle troie che sei fiero di mostrare,Slide,altre medaglie su un petto tatuato con "I've Seen It All".

Carry me home to see my kin
Singing songs about the Southland
I miss Alabamy once again
And I think its a sin, yes

Ci sono giorni che non devono finire e viaggi con una meta che non ti obblighi a togliere il culo dalla macchina.
Ci sono viaggi che vanno scopati penetrandoli fino in fondo,riempendosi la pancia di ogni più abusato e ritrito clichè,tenendo i lynyrd skynyrd sotto,sentendosi un po' kiedis e un po' stradlin.
E' allora che consumerai le metà delle tue sigarette col vento degli schifosi 70 orari,che suderai sugli occhiali fino a non vederci più restando schiavo di quelle casse di merda.
Andare.andare,andare,andare a uccidere qualcuno.
Cantando "Sweet Home Alabama" per tutta l'estate.




permalink | inviato da MolotovCocktail il 22/8/2008 alle 19:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


16 luglio 2008

cap.22 Locomotive

"Si?"
"Io."
"Non sei ancora morto??"
"Mi vuoi sposare?"




permalink | inviato da MolotovCocktail il 16/7/2008 alle 13:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


26 giugno 2008

cap.21 Pour Some Sugar On Me

Su... più su... ancora più su... Dove cazzo finivano quelle gambe? Se lo chiedeva ogni volta. Finivano sotto quel culetto naturalmente perfetto,praticamente opposto ai mucchi di silicone vomitati dentro a qualche altra Pam. Niente da dire sulle rifatte bene,ma purtroppo ci sono anche le rifatte male. E se poi una è figa di suo,nata così,non c'è più niente da fare. Quelle due,tre perle di sudore sulla schiena poi...ti amo L.A. Neanche gli avesse letto nel pensiero,lei si girò,scombinandosi ulteriormente i capelli. A lui non capitava praticamente mai di guardare le donne dormire,e comunque questa visione non aveva niente di romantico. Niente alla Steven Tyler e "non voglio chiudere i miei occhi". Nossignore,era un puro ammasso di materia sessualmente eccitante. Niente di meno. Il nasino coronava un viso deliziosamente (e sfrontatamente)  conturbante. Ovviamente,perchè lui non si abbassava a mettere sacchetti in testa a nessuna. Qel visetto era qualcosa sul genere bambina porca,ma comunque bellezza all-american come ce n'erano a centinaia. E anche quella bocca disegnata,adorabile quando gli diceva "Figlio di puttana",arricchiva il contesto,per non parlare di quello che era valorizzato dal push up ma consacrato dall'ossigeno...poi si finiva da un pancino piatto e abbronzato e giù di nuovo da quelle gambe.
Stava ancora pensando a quanto contribuisse al quadro generale il fatto che lei dormisse con una 0.44 sotto al cuscino quando lei aprì gli occhi:"Brutto figlio di puttana!"
"L'unico e originale."
Corto Maltese era al sicuro in cucina con kate,che ne aveva ottenuto l'adozione in quanto prima persona trovata sveglia da Slide ("Tienimelo un attimo,saluto Pam"). Quindi...
"Mi fermo a casa per un po'."
Pam mostrò i denti bianchi.
"Mm.."




permalink | inviato da MolotovCocktail il 26/6/2008 alle 9:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


23 giugno 2008

cap.20 Tick Tick Boom

Too late too late...

"No. Certo che no cazzo." pensò Slide. Lui aveva tutto il tempo che voleva. E poi era veloce.

Il Braccio si domandò che fare. Come far uccidere quel damerino bestemmiatore di Corto, come far scappare Slide questa volta. Improvvisazione. Tanto Slide comunque non avrebbe capito come funzionava. Era tutto una boccia per pesci, ma squali e molluschi ignoravano l'esistenza dell'acquario in cui vivevano. E comunque erano ben contenti di sguazzarci dentro.

Corto Maltese aveva già il suo bel mucchietto di cadaveri messo da parte per la vecchiaia. Che comunque non lo impensieriva,c'era Derrick che gli copriva il culo. Il culo di Corto era piuttosto grosso da coprire,la sua idiozia mista a un discreto alcolismo al succo di pomodoro lo portava a sparare prima di chiedere.
Un'oncia in più di cervello l'avrebbe spinto a chiedersi
A- se avesse qualche minima probabilità di uccidere Slide
B- perchè Derrick voleva proprio che fosse lui a uccidere Slide
C- perchè Derrick continuasse a coprirlo quando tutto ciò che aveva prodotto in una settimana scarsa erano stati quattro cadaveri. Sbagliati.
Quell'oncia aggiuntiva di cervello avrebbe così concluso che Derrick l'aveva consapevolmente inviato al macello per vedere se riusciva a spingere Slide a scoprirsi.

Salì in camera.

Andò in cesso a sistemarsi la cravatta.

Tick tick tick tick tick tick tick tick

"Boom.Togliti la fondina". Corto ubbidì.

"Bravo. Adesso tira fuori l'altra pistola." Anche la pistola malamente assicurata alla gamba finì sul pavimento.

"E adesso fuori anche l'altra pistola."

"?!"

"Togliti i pantaloni e fotografati i genitali." Corto lo guardò di sottecchi. Non c'era mai da stare sicuri con Slide.

L'altro scoppiò a ridere. "Lascia in pace la tua cerbottana,tranquillo. Esci dal bagno e butta sulla moquette tutto quello che hai negli armadi e in valigia." Corto era sempre sotto tiro. Eseguì.

Doveva portarlo fuori senza che Derrick venisse a saperlo. "Chiama la lavanderia e chiedi che ti mandino su qualcuno."

"Ok, bravo. Adesso torniamo in bagno e tu ti fai la barba col tuo bel rasoio elettrico."

La cameriera bussò alla stanza dello Stronzo. Lo Stronzo rispose da dentro il bagno,urlando per coprire la distanza e il rumore del rasoio.
"E' aperto."
La cameriera diede un'occhiata al macello per terra. Lo Stronzo pensava di poter fare quello che voleva e in effetti grazie a quello che pagava era così. Sarebbe toccato a lei portare di sotto l'intero guardaroba del signore. Riempì il cesto capiente sul carrello. Aveva due ceste,valeva la pena risparmiarsi un giro e raccogliere la biancheria anche dalla stanza accanto.

Slide uscì appena la cameriera entrò nell'altra stanza e infilò Corto,ben legato coi fili elettrici di phon e rasoio e la bocca insaporita da un calzino,nella cesta piena. Poi uscì di nuovo quando l'altra cesta era stata riempita,mentre la cameriera era tornata nella stanza di Corto a controllare che tutta la biancheria fosse stata raccolta(così lo Stronzo non avrebbe avuto niente da ridire), e saltò dentro all'altra cesta.

La vicinanza tra le due e la presenza di fori lungo i fianchi permisero alla pistola di Slide di minacciare direttamente il fianco di Corto.

"Fiata e sei morto."mormorò la biancheria sporca della stanza 808 a quella della stanza 810.




permalink | inviato da MolotovCocktail il 23/6/2008 alle 13:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


20 giugno 2008

cap.19 Ventilator Blues

When your spine is cracking and your hands they shake
Heart is bursting and your butt's going to break

"Derrick ha mandato il povero Corto a uccidermi?Non ha senso. Non ha senso mandare la vittima ad ammazzare il killer. Surreale. E mi fanno perdere tempo pensando a questa situazione così interessante..."

Woman's cussing, you can hear her scream
Feel like murder in the first degree

Torniamo alle atmosfere urban western. Perfino la chitarra di Keith Richards,così appropriata da tornare scontata. 

Ain't nobody slowing down no way

Everybody's stepping on their accelerator 

"Togliendo di mezzo Derrick risolverei un sacco di casini."Flash. Sigaretta. "Un sacco di casini..."

Don't matter where you are
Everybody's going to need a ventilator

La stanza è soffocante nonostante le pale che ruotano.

When you're trapped and circled with no second chance

Code of living is your gun in hand, we can't be

I pensieri di Slide salivano nel ventilatore insieme al fumo della Marlboro,che si attorcigliava in una lap dance verso il soffitto.

Browed by beating, we can't be cowed by words
Messed by cheating, ain't going to ever learn

"No, teniamolo per ultimo Derrick. Lasciamo che tiri fuori i suoi soldatini. E' un'ottima occasione per ammazzarli tutti. Finchè c'è Derrick,loro resteranno in zona..."

Everybody walking 'round
Everybody's trying to step on their Creator

"Alla fine,se ammazzi il pagliaccio,tutti smetteranno subito di ridere..."

No matter where you are
Everybody, everybody's going to need some kind of ventilator
Come down and get it

Finì di lucidare la pistola,Colt pesante delle grandi occasioni.

What you going to do about it? What you going to do?


"Già...che me ne faccio di Corto Maltese?"

Going to fight it

"Esatto..."

Going to fight it 

Going to fight it 

Going to fight it




permalink | inviato da MolotovCocktail il 20/6/2008 alle 10:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


20 giugno 2008

cap.18 Baptized

La pelle macerata al sole sotto la plastica puzzava.

"Signore,mi deve aiutare signore. Non so perchè quel mostro abbia deciso di non perdere tempo con il mio assassinio,ma ho sofferto pene terribili,signore. Avrei preferito morire,sotto il sole senza mangiare,sottoposto a una crudeltà inimmaginabile..."
"Si fermi e ricominci da capo. Chi le ha fatto questo? E perchè?"
"Signore,le giuro signore,non lo so..."
"E cos'ha scritto sulla fronte?"

Il tizio chinò la testa vergognato.
Il rossetto di Pam aveva resistito nello sporco che può portare il deserto da est in una settimana e così la fronte del simpaticone recitava "BOBBY DOGGY IS A SWEATY PIGGY".

"Quel mostro...e la sua amica che mi tirava i mozziconi,signore.."
Il commissario lasciò che l'invasato continuasse a ciarlare senza perdere tempo ad ascoltarlo. Sicuramente opera di Pam,e probabilmente c'era finita in mezzo anche la sua amichetta rossa.

Ridacchiò.

Se era Pam,aveva le mani legate. Ma non aveva neanche voglia di condannarla tra l'altro,alla fine quel bel tipo respirava ancora e il commissario era in debito con la bionda per il sostegno da lei dato a qualche membro delle forze dell'ordine. Quel maniaco gli avrebbe rotto le scatole un'altra settimana e poi si sarebbe sicuramente messo l'anima in pace. Gli conveniva. Altrimenti il commissario l'avrebbe riportato da Pam.




permalink | inviato da MolotovCocktail il 20/6/2008 alle 9:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


19 giugno 2008

cap.17 Enslaved

Higher higher its where we want to be in our minds...
It will mesmerize
Its pleasure power that’s what we devour....
You can have it crystallize

Kate. Occhi aperti. Chiusi.

Aperti.

Dopo il classico dove-cazzo-sono-finita che accompagna ogni classico risveglio di certe categorie di persone subentra sempre la realtà, il rallenty-show che gli scrittori mediocri cercano di far provare al lettore usando frasi e periodi più lunghi e distesi rispetto al solito stile.

Questo non era un problema di kate in quanto il letto dove stava dormendo era praticamente il suo. Non che il consenso di Pam fosse sempre scontato, ma solitamente l'amica non rompeva troppo. D'altra parte,esiste un essere umano che rompe le palle perchè quando si sveglia c'è una ventenne californiana nuda a letto con lui/lei?

Se kate era in giro di notte e aveva bisogno di un tetto sotto cui tenere liberamente le gambe chiuse,beh,c'era sempre casa di Pam: di solito quel letto era vuoto a metà e se anche ci fosse stato il padrone dell'altra metà,Sua Maestà non avrebbe rotto le palle,sempre per il motivo sopracitato.
"Chi mi sono scopata ieri sera?"
La casa era stata facile da trovare,col maniaco mummificato dallo scotch fuori dalla porta di casa,lì da una settimana e ormai stanco di protestare.Protestare per cosa poi,aveva perfino la sua ciotolina rossa con l'acqua e i cornflakes donati da Pam quando gli girava e la scritta Bobby Doggy.

Trovò sotto al lavandino il miglior metodo post-sbornia mai inventato,tornò a letto,aprì l'accendino e accostò la bocca al vetro.

Pam. Occhi aperti. Chiusi.

Aperti.

"Ma vaffanculo".




permalink | inviato da MolotovCocktail il 19/6/2008 alle 9:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia     dicembre       
 
 




blog letto 31279 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario

VAI A VEDERE

InVisigoth the BountyHunter -
Filthy Jackal Strippers
Nightrain
The Suicidin' Trynyty
advertising. PHOTOS GUNNED GIRLS
advertising.GIRLS AND GUNS
Photos






 
border=0>





DIRTY FUCKIN BLOG FULL OF THE WORST DAMNED THINGS YOU CAN SUPPOSE,MUD 'TIL THE BONE,BLEEDIN THE SO CALLED SLEAZE,PUNK-ANARCHIST BUT I HATE PUNK MUSIC,BELIEVING GODS AS ME,W. AXL ROSE,LEMMY KILMISTER,SLASH,TOMMY LEE,NIKKI SIXX,IZZY STRADLIN,MR. BROWNSTONE,JOSH HOMME,DONNY TOURETTE,ALICE COOPER,JACK THE RIPPER,ALL THE LYNYRD SKYNYRD,FASTER PUSSYCAT,MARTIN RIXX,STEVEN TYLER,JOE PERRY,KEITH RICHARDS,GEORGE BEST,PETE DOHERTY,THE REEVE,JAMES BOND,SCOTT WEILAND,FRANCESCO 'THE PRESIDENT' LORENZI,LENNY KRAVITZ,TIMON&PUMBA,THE HAWKINS BROTHERS,LIAM GALLAGHER,MARILYN MONROE,TRIGGER LICKS,RITCHIE BLACKMORE,DUFF MCKAGAN,JOHNNY THUNDERS,JIMMY PAGE,JACK BLACK.
WE'LL TEACH YOU OUR TALE. 



I Commenti Sono Accettati E Incoraggiati.Per Maggiori Informazioni Vedere Il Mio Profilo.Fanculo.


Visitor Map
Create your own visitor map!



In its simplest form a Molotov cocktail is a glass bottle containing gasoline fuel with a fuse consisting of a fuel soaked rag held in place by the bottle's stopper.

In action the fuse is lit and the bottle hurled at a target such as an enemy tank or fortification.

When the bottle smashes on impact, the ensuing cloud of gasoline droplets and vapour is ignited by the fuse causing an immediate fireball followed by a raging fire as the remainder of the fuel is consumed.

Other flammable liquids such as wood alcohol and turpentine have been used in place of gasoline. Thickening agents such as tar and motor oil have been added to the fuel, analogously to the use of napalm, to help the burning liquid adhere to the target and create clouds of thick choking smoke.







Drink,Fight & Fuck.
E' finito il tempo del rispetto,le belle parole sono state relegate da un pezzo come semplice strumento per scopare.
Hanno paura di te,sono abituati a sentirsi il culo politicamente coperto e se ci sono proteste,hanno sempre la stessa faccia politicamente corretta delle ingiustizie.Non c'è più tempo neanche per evitare la vendetta.La violenza porta altra violenza?Beh,allora speriamo che i nostri colpi facciano più male.Fottitene,vivi la tua,non ascoltarmi già che ci sei.Hai idea di quanto tempo riuscirai a stare con quella lì?Tre mesi al massimo.E allora goditela,il mondo sopravvive anche senza il tuo aiuto.
Teniamocele pure le nostre canzoni dolci,senza pura di contraddirci,la nostra non è pura e semplice violenza,è anti rispetto totale.Ma non gratuito.Perchè il nostro colpo più basso sarà comunque un attacco per difenderci.

CERCA